CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

Sviluppo, merito, competenze, occupazione

Nessun commento
sviluppo-merito
Autore: Franco Fortunati, Luigi Guerra
Editore: Franco Angeli
Anno pubblicazione: 2009
ISBN: 97-888-568-1407-1
Prezzo: 14,00 €

Assunto di partenza del libro è che il successo di un’azienda si fonda sulle persone che la costituiscono. È importante, quindi, che il management aziendale sia in grado di valorizzarle, dedicando loro tempo ed attenzione, comunicando in modo rapido, efficace e trasparente, coinvolgendo sempre le risorse nella elaborazione delle migliori strategie per il raggiungimento degli obiettivi aziendali, in modo tale che possano apportare il loro contributo e sentirsi parte integrante di una squadra vincente. In un contesto simile la leva meritocratica, per i profili di rilievo, assume una certa rilevanza.
È essenziale, tuttavia, che nel processo di valutazione si valorizzino, insieme alle performance, anche comportamenti, leadership e capacità di lavorare in squadra. Concetti ancora più importanti in questi mesi in cui il processo di trasformazione produttivo, sommato agli effetti della crisi economico-finanziaria, sta impattando in modo allarmante sulle realtà aziendali e di conseguenza sul tessuto sociale. La fase di trasformazione sta raggiungendo gradi di intensità elevati e sempre più orientati verso approdi le cui caratteristiche non sono ancora completamente delineate e prevedibili. In tutta Europa aumentano i casi di ricorso delle aziende agli ammortizzatori sociali la cui diretta conseguenza sono tagli ed esuberi di personale.

Le previsioni fatte da quasi tutti gli istituiti nazionali ed internazionali economici prevedono una ripresa ancora lontana e che probabilmente riguarderà solo quelle imprese che in questi anni sono state in grado di mantenere una certa competitività, puntando su innovazione, ricerca e qualità. Anche i concetti stessi di lavoro, professionalità, formazione, competenze e conoscenze richieste presenteranno connotati e profili diversi, con prevedibili rischi per chi esce dal mercato del lavoro con professionalità deboli. Per questo motivo, al fine di assicurare nuove prospettive di crescita al modello economico locale, bisogna ripartire dal tema del lavoro e della coesione sociale, come perno e base per uno sviluppo economico produttivo e sociale sostenibile.

Scrivi un commento