CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

GeMa forma professionisti di commercio internazionale

16 giu 2012 Nessun commento
GeMa-forma-professionisti-di-commercio-internazionale

Nel nuovo contesto economico internazionale, la capacità di interfacciarsi anche con i mercati esteri è praticamente un’esigenza insopprimibile per quasi tutte le aziende, a maggior ragione se la loro attività è il commercio. A tal fine è indispensabile che il management aziendale sia opportunamente formato. Tra i Master dedicati al management commerciale occorre segnalare il Master Executive in Export Management di Gestioni e Management, corso teso a fornire strumenti ed approfondimenti a chi, a vario titolo, si occupa di commercio internazionale. “Il corso si rivolge - dice il Presidente di Gestioni e Management, dott. Daniele Bianchia chi già lavora in imprese export oriented o in quelle realtà aziendali che stanno guardando con interesse alle possibilità offerte dai mercati esteri, e a chi, come i liberi professionisti, intende maturare specifiche competenze sui processi di internazionalizzazione e le tecniche di commercio estero. L’obiettivo è creare una figura professionale che sia in grado di supervisionare l’intera catena logistica di un progetto di espansione internazionale dell’azienda, dall’individuazione delle opportunità alla gestione tecnica degli scambi”.

Le statistiche e le informazioni economiche sottolineano che grazie al commercio con l’estero il Sistema Italia ha contrastato gli effetti delle crisi di tipo economico e finanziario degli ultimi anni. “Le imprese guardano ai mercati emergenti, dove crescono ricchezza e investimenti: il made in Italy resta appetibile sui mercati mondiali, dall’agroalimentare all’arredamento, dall’automotive al settore moda. Infine, le dinamiche concorrenziali impongono alle aziende di cercare di essere competitivi puntando su fattori esogeni rispetto alle potenzialità delle produzioni: andare all’estero non può più essere vista come attività residuale rispetto alle vendite nel mercato interno ma richiede un approccio scientifico, dove non si può lasciare al caso nessun dettagli e dove, anzi, occorre maturare la capacità di ricercare ed analizzare le informazioni disponibili, per valutare fin da subito la potenziale attrattività di un mercato piuttosto che un altro nonchè aver ben chiaro il quadro degli adempimenti per non avere brutte sorprese”.

Il punto di forza del Master Executive di Gestioni e Management è nel taglio operativo che il percorso propone: “Si lavora esclusivamente su casi e documenti reali senza tuttavia tralasciare la conoscenza delle normative in uso negli scambi internazionali. Nel corso di ogni singolo incontro i discenti avranno modo di cogliere i punti essenziali per gestire le operazioni di commercio estero, imparando a cogliere le opportunità e minimizzando i rischi. I docenti coinvolti sono prima di tutto consulenti aziendali che operano quotidianamente sul campo”. Il Master si conclude con un gioco di simulazione: nel corso dell’ultimo incontro i partecipanti dovranno gestire un’intera operazione di commercio estero, dall’analisi del contratto di compravendita alla gestione degli aspetti doganali, dalla redazione dei documenti per il pagamento all’individuazione degli adempimenti per la fiscalità. In questo momento si metteranno in pratica tutte le nozioni e le tecniche assimilate nei singoli moduli e che daranno il senso del lavoro svolto nel corso dei mesi.


Scrivi un commento