CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

Iter di selezione diversi a seconda del Master

23 mag 2012 Nessun commento
Iter di selezione diversi a seconda del Master

Per accedere a un Master è necessario superare una prova di selezione, che può consistere in un colloquio oppure in una serie di prove più articolate. Nel primo caso, per fare una buona impressione, è bene motivare la propria decisione alla luce di un coerente progetto di carriera che si vuole seguire nel mondo del lavoro.

Un colloquio che va dunque affrontato più come un’intervista di lavoro che non come un esame universitario. Nel caso in cui invece siano presenti più prove di selezione è bene prepararsi sulle materie indicate nel programma in modo da giungere al momento della selezione con la dovuta tranquillità. Consiglio che vale soprattutto quando la selezione prevede una prova di lingua straniera.

Nel caso di un colloquio in lingua inglese, ad esempio, può capitare di non esprimersi al meglio non tanto per la mancata conoscenza delle regole grammaticali e fonetiche, quanto per la scarsa abitudine a parlare nell’idioma straniero, una difficoltà spesso acuita dalla normale tensione generata dal momento. Quindi il consiglio è di prepararsi adeguatamente, sfruttando anche le possibilità offerte dai moderni cd-rom che propongono guide interattive, durante le quali si parla e ci si confronta con la guida elettronica.

Alcuni Master permettono inoltre di saltare la prova in lingua se si presentano le dovute certificazioni di conoscenza. In questo caso è necessario attrezzarsi per tempo per frequentare un corso riconosciuto o sostenere gli esami richiesti (ad esempio il Toefl relativo alla lingua inglese). Ma le selezioni di accesso spesso prevedono anche dei test attitudinali che possono essere di vario tipo: logico-matematici, di cultura generale, o anche di natura più psicologica. Comunque nella maggior parte dei casi si tratta di domande a crocette con risposta multipla.

Un aiuto per la preparazione a queste selezioni  è rappresentato dai libri di test e quiz logici che ci sono in commercio. Infatti in questi casi, più ci si esercita e più la mente è allenata a compiere questo tipo di ragionamenti e calcoli. In alternativa, è anche possibile esercitarsi su Internet: ci sono vari siti che offrono quiz e test attitudinali online.

Per quanto riguarda gli MBA, invece, requisito di ammissione è il Gmat (Graduate Management Admission Test). Questo tipo di test consente di valutare secondo parametri omogenei persone provenienti da tutto il mondo, e quindi da sistemi d’istruzione molto diversi, verificando non solo le nozioni possedute, ma anche le capacità e le competenze raggiunte durante gli studi. La selezione si basa infatti non tanto sui risultati accademici, quanto sulle potenzialità logico-cognitive degli studenti, determinate in base a test sulle capacità di tipo verbale e di scrittura in inglese.


Scrivi un commento