CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

Una formazione economica utile per le aziende

29 gen 2012 Nessun commento
Una-formazione-economica-utile-per-le-aziende

L’Università di Torino è uno dei più grandi ed innovativi atenei italiani e nel corso degli anni ha saputo rinnovarsi ed adeguare alle richieste del mondo del lavoro la sua offerta didattica. La facoltà di economia, in particolare, ha attivato una serie di prestigiose collaborazioni con importanti aziende del panorama economico nazionale. L’attenzione rivolta ai master – e soprattutto agli MBA – è notevole, come sottolinea il Prof. Giorgio Pellicelli: “Ogni impresa, oggi, deve continuamente reinventare se stessa. Per affrontare questa sfida occorrono managers motivati, con elevata qualificazione, che conoscano le tecniche più efficaci e più recenti. Per possedere e potenziare questi requisiti, spesso non basta una laurea, per quanto di qualità elevata, e spesso non bastano le esperienze già fatte in un’impresa. Occorre una formazione diversa da quella data dai corsi di laurea ed occorre avere una conoscenza ampia delle funzioni in cui si articola il management. Occorre anche sviluppare gli skills fondamentali per un ruolo di general management tra i quali: leadership, capacità di negoziazione, rispetto dell’etica, relazioni interpersonali, capacità di analisi, visione strategica”.

L’importanza di avere una rete di aziende partner di grande rilievo è poi fondamentale per acquisire una preparazione pratica di alto livello. Con l’università di Torino collaborano “diverse imprese locali e nazionali, tra cui Accenture, Alpitour, Aurora, Azimut Yatchs, Banca Intermobiliare, Bank of America, BasicNet, Biraghi, Borsalino, Cavalieri Retailing, Centro Ricerche Fiat, Ceresa, CNH, Crear, DeAgostini, Deloitte & Touche, Diageo, Dimar, Dolci Adv, Ermenegildo Zegna, Ferrari, Ferrero, Fiat Group Automobiles, Fondazione CRT, Giorgio Armani, Heineken, Hewlett Packard, Intesa SanPaolo, Iveco, Juventus F.C., Key Stone, KiGroup, La Stampa, Lavazza, Leo Burnett, L’Oréal Paris, Martini&Rossi, McKinsey&Company, Mottura, Nestlé, Nikon Italia, Partners&Partners, Piaggio, Pininfarina, Reale Mutua, Seat Pagine Gialle, Telecom, The Boston Consulting Group, Trevisan, Urmet”.

Con queste realtà aziendali l’Università di Torino intrattiene una collaborazione intensa sotto molti aspetti: “Il Master in Business Administration adotta i tre metodi classici di formazione delle business school: il metodo dei casi, le lezioni (sia di docenti universitari, sia di dirigenti di impresa, sia di consultenti, le testimonianze e gli interventi esterni. Il metodo dei casi, che analizza problemi reali e chiede soluzioni pratiche, è lo strumento usato in tutte le Business School per sviluppare le capacità e le competenze chieste ad un manager ed è a questo punto che il master ha bisogno della collaborazione delle imprese partner. Inoltre, dopo il periodo di lezioni in aula i partecipanti devono mettere in pratica quanto appreso sui banchi; questo è possibile grazie allo svolgimento di progetti di consulenza che gli stessi Partecipanti svolgono per la realtà aziendale presso le nostre aziende partner che, grazie ai contatti della Masters Division, propongono problematiche in ambito manageriale per le quali occorre trovare una soluzione”.


Scrivi un commento