CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

Una professione che si impara sul campo

06 set 2008 Nessun commento
pg09a

Nadia Lattuati è Permanent Placement Consultant di Kelly Services Italia società specializzata nella fornitura di servizi per le risorse umane.

D: Quanto è sostenuta la domanda di Facility Manager nell’attuale mercato del lavoro?

R: Si tratta di una figura centrale per molte aziende, che sta raggiungendo un livello di maturità. Per crescere ulteriormente dovrà far fronte al ritardo di conoscenza sia da parte dei possibili committenti, che da parte degli operatori del settore.

D: Quali sono le aziende che cercano questi professionisti?

R: Questo profilo professionale è richiesto soprattutto all’interno di organizzazioni caratterizzate da un alto grado di complessità come realtà internazionali/multinazionali, di solito però interessate a profili senior o comunque con un solido background di esperienze in ambito aziendale. Da un punto di vista “geografico” questo significa che i Facility Manager sono più richiesti laddove le grandi “corporate organization” hanno sede.

D: Quali competenze professionali e qualità personali vengono ricercate in un candidato?

R: Deve avere una buona conoscenza di apparecchiature di varia natura (come per esempio condizionatori, PC, periferiche elettroniche e impiantistica in generale). Per la natura “relazionale” di questa professione, il Facility Manager deve essere inoltre flessibile e paziente, in grado di lavorare sotto stress con un impegno costante e dimostrando doti di problem solving anche in condizioni di “emergenza”.


Scrivi un commento