CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

Quattro corsi a Pisa per futuri scienziati

29 mag 2007 Nessun commento
Quattro-corsi-a-Pisa-per-futuri-scienziati

Il dipartimento di Chimica e Chimica industriale dell’Università di Pisa promuove un Master in Biomateriali destinato a formare professionisti da inserire poi in campi come la progettazione di protesi temporanee e definitive, dell’imballaggio alimentare e della farmaceutica. Il corso dura 12 mesi, da gennaio a dicembre, con la scadenza delle iscrizioni fissata a metà novembre e venti gli allievi. Per restare sempre sotto la Torre, il dipartimento di Ingegneria dell’Informazione organizza un Master in Elettroacustica subacquea e sue applicazioni, aperto a candidati in possesso di una laurea specialistica in Ingegneria, Fisica, Scienze marittime e navali o di titoli equipollenti, oltre che a professionisti con esperienza nel settore.Tra i temi approfonditi nel corso del master vi sono le problematiche e le tecniche relative alla generazione, propagazione, ricezione ed elaborazione di segnali elettroacustici subacquei e il loro impiego per la realizzazione di apparati idonei al controllo dell’ambiente e delle risorse naturali. Il corso dura un anno, è aperto a un massimo di 20 persone e il costo ammonta a 1.300 euro.

Pane per i denti degli amici dei cani. Il dipartimento di Anatomia, Biochimica e Fisiologia veterinaria di Pisa ha progettato un Master in Istruzione cinofila, aperto in via preferenziale a chi ha conseguito una laurea in “Tecniche di allevamento del cane di razza ed educazione cinofila”. Un percorso formativo che punta ad approfondire le tecniche di addestramento e di rieducazione del cane. L’ammissione al Master è subordinata al possesso di un cane adeguatamente socializzato che parteciperà alle attività didattiche.

Il corso dura un anno (da febbraio a febbraio) e rilascia 60 crediti. L’iscrizione costa 2.500 euro. Il viaggio tra i master scientifici pisani si chiude con quello in Materiali e tecniche diagnostiche nel settore dei beni culturali, destinato a chi vuole entrare nel mondo del lavoro occupandosi di progetti diagnostici e conservativi per il patrimonio culturale. La fase didattica prevede 272 ore di lezione, 90 ore di laboratorio e 450 di stage. Saranno ammessi al massimo 30 allievi, ai quali si sommano tre uditori. I primi pagheranno 3.000 euro, i secondi 1.000.


Scrivi un commento