CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

Rischio ambientale, urgono specialisti

24 ott 2010 Nessun commento
02A10WGN

Il nostro, sfortunatamente, dal punto di vista territoriale può essere considerato un paese debole. I continui fenomeni come terremoti, frane, alluvioni e inquinamento ambientale, infatti, non lasciano scampo a considerazioni più ottimistiche. Se leggiamo i dati della ricerca “Terra e Sviluppo”, del Consiglio Nazionale dei Geologi (C.N.G.), d’altra parte, tale verità è ancor più evidente: l’89% dei comuni italiani sorgono in zone ad alto rischio idrogeologico,mentre 3 milioni di persone abitano in aree caratterizzate da elevato rischio sismico e altre 22 milioni abitano posti dove frane, alluvioni e inquinamento sono fenomeni di routine. Per fronteggiare questa sconvolgente situazione urgono dunque nuove professionalità, in quanto il gap tra formazione universitaria e richiesta del mercato in tale settore è alquanto marcato. A tal fine il C.N.G., in convenzione con l’università la Sapienza di Roma, ha dato vita ad una scuola di alta specializzazione post-laurea. A gennaio 2011, infatti, partiranno 3 Master, con iscrizioni in scadenza il 15 dicembre. I Master, tutti di secondo livello, sono in Analisi e mitigazione del rischio idrogeologico (www.uniroma1.it/studenti/laureati/master/scheda.php?cod=15310&fac=117), Caratterizzazione e tecnologia per la bonifica dei siti inquinanti (www.uniroma1.it/studenti/laureati/master/scheda.php?cod=15311&fac=117) e Valutazione, controllo e riduzione del rischio sismico-ambientale (www.uniroma1.it/studenti/laureati/master/scheda.php?cod=15198&fac=117). Tali Master, rispondono ad una esigenza specifica del mercato del lavoro e dunque, i profili in uscita, oltre ad una elevata specializzazione, acquisiranno i mezzi per analizzare e risolvere le problematiche ambientali moderne. Ulteriori Master in tal senso possono trovarsi al seguente indirizzo http://www.masterin.it/master/master-in-ambiente-e-territorio.asp, mentre per quanto riguarda la ricerca del C.N.G., “Terra e Sviluppo” questa è consultabile alla pagina http://www.consiglionazionalegeologi.it/cngwww/AODocumento.asp?iddoc=5648&idcat=10.


Scrivi un commento