CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

Cosa scrivere sul curriculum 2

24 ago 2010 3 commenti
Closeup of a business woman signing an agreement, focus on her hands

Si segue l’ordine anticronologico, ovvero si parte dall’esperienza più recente per finire con quella più lontana, un metodo questo che soddisfa anche il bisogno di mettere in rilievo i titoli più importanti. Per un giovane laureato, quindi, verrà prima il conseguimento della laurea e poi il diploma.

Non tutti i corsi frequentati troveranno posto alla voce “Titoli di studio”, ma solo i più rilevanti, quelli che tracciano meglio l’orientamento professionale del candidato, come i dottorati, i master, eventuali scuole di specializzazione e, ovviamente, laurea e diploma. Per tutti gli altri si può sempre ricavare uno spazio al paragrafo “Altre informazioni”, come nel caso di qualche attestato conseguito al termine di un seminario o di un corso di pochi giorni, perfino di un concorso a cui si è partecipato, e che spesso non sono strettamente legati agli studi fatti.

E’ buona norma poi, mettere sempre in testa l’abilitazione professionale. Altro consiglio che si può dare è di precisare il voto di laurea (a meno che non sia bassissimo!), mentre si può evitare per il diploma.

Il titolo della tesi si può inserire se si ritiene che possa essere di un qualche interesse per l’azienda.

Per i giovani laureati che non hanno ancora esperienza a sufficienza per rinforzare il capitolo dedicato alle esperienze professionali, quella di infoltire la voce dei “Titoli di studio” è una prassi assai comune, al punto che molti pur di arrivare alle due pagine di curriculum finiscono addirittura col fornire l’elenco completo degli esami sostenuti all’università, così come c’è chi arriva ad allegare copia del certificato di laurea. Documentazioni di questo genere, se non espressamente richieste, sono assolutamente da evitare. Sì, invece, alla citazione di qualche esame in un breve elenco puntato se questo può servire a far capire meglio il tipo di studi che si sta affrontando all’università.

Leggi anche

Cosa scrivere sul curriculum 3


Scrivi un commento