CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

Le scuole che formano alle nuove frontiere del controllo

11 gen 2008 Nessun commento
Le scuole che formano alle nuove frontiere del controllo

Controllare il flusso di informazioni che viaggia tra le diverse divisioni aziendali. Interpretare dati e numeri alla luce delle esigenze di business. Sono compiti non da poco quelli che gravano sulle spalle dei professionisti dell’auditing e consulting. Due aree divenute centrali nelle strategie aziendali, tanto delicate che spesso le aziende lamentano difficoltà nel reperire professionisti all’altezza del compito.

Ipsoa organizza a Roma un Master di specializzazione in Controllo di gestione rivolto a controller, consulenti aziendali e addetti al controllo di gestione. Professioni che negli ultimi tempi hanno cambiato volto in maniera radicale: fino a qualche anno fa a svolgere questa professione erano chiamati analisti in grado di far scattare l’allarme in caso di scostamenti, anche minimi. Oggi invece il controllo di gestione è affidato a un manager a tutto tondo che individua i punti critici delle linee di business e suggerisce i correttivi per essere competitivi rispetto alla concorrenza. Insomma, un uomo di business, prima ancora che un tecnico.

Il master di Ipsoa si articola in 140 ore in aula per un totale di 26 lezioni, in programma il venerdì pomeriggio e il sabato per l’intera giornata. Chi punta ad approfondire le conoscenze in materia di bilancio può seguire anche un corso ad hoc di 14 ore. È prevista l’assegnazione di borse di studio basate sul voto di laurea, il curriculum vitae, le esperienze professionali e la motivazione espressa dai candidati.

Ricca l’offerta formativa di Stogea, che tra Roma e Bologna organizza una serie di master focalizzati sulle aree dell’amministrazione, finanza e controllo di gestione. In particolare, nella capitale è in programma un Executive Master in Amministrazione, finanza e controllo di gestione, per chi punta a lavorare in azienda come controllore di numeri e informazioni che transitano attraverso la direzione generale, provenienti dalle divisioni e sedi periferiche. Quest’ultimo master è in programma anche presso la sede bolognese di Stogea, che propone anche la versione destinata ai neolaureati.

Un altro polo di rilievo per la formazione nell’ambito amministrazione e controllo è l’Università di Pisa. Nel suo ricco bouquet di offerta spicca il Master in Auditing, finanza e controllo, organizzato presso il dipartimento di Economia aziendale “E. Giannessi”.
Destinato a chi ha una laurea in Economia o punta a conseguirla entro la data di inizio del corso, il master offre una panoramica delle diverse aree dell’auditing contabile e gestionale, del controllo gestionale e della finanza aziendale. Dura un anno, invece, il Master in Auditing e controllo interno organizzato dallo stesso ateneo pisano: auditing e governance, finanza e controllo aziendale sono alcuni dei temi cardine approfonditi dal corso, che si avvale della collaborazione di numerose imprese sparse sul territorio toscano e della collaborazione con atenei internazionali, come la Cass Business School di Londra, l’Erasmus University di Rotterdam e l’Università di Ghent.

Si intitola Junior Consulting il corso di alta formazione organizzato a Roma da Consel-Consorzio Elis e destinato a laureandi di secondo livello in discipline tecniche ed economiche. Il percorso formativo consente di svolgere una tesi di laurea attraverso lo sviluppo di un progetto aziendale commissionato da una delle società del consorzio, con momenti di formazione in aula. Il progetto dura sei mesi e abbraccia anche i temi del coaching e del project management. Alla fine del percorso viene erogata una borsa di studio che può variare da 600 a 800 euro.
È giunto alla seconda edizione il Master in Controllo di Gestione organizzato da Midiform. Nella prima parte del corso – denominata percorso basic – l’attenzione è focalizzata su temi come l’analisi avanzata di bilancio, il business plan, l’analisi dei costi, il budgeting e il reporting. La seconda – percorso advanced – integra le conoscenze di base con conoscenze specialistiche che seguono un approccio pratico.

Scuola Emas in Turismo e Pubblica Amministrazione punta invece a formare consulenti direzionali in sistemi di gestione ambientale, lead auditor ambientali o responsabili per la gestione ambientale delle imprese turistiche e degli enti locali. Il corso, che rilascia 35 crediti formativi, approfondisce le normative ambientali in campo turistico, le norme di certificazione, le tecniche di progettazione e sviluppo delle dichiarazioni ambientali. Complessivamente il percorso formativo, che si svolge nelle due sedi di Firenze e Grosseto, ha una durata di 332 ore (di cui 100 di stage).


Scrivi un commento