CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

Un premio per i migliori laureati

21 apr 2010 Nessun commento
PG.8-9_Gianluca-Zampa

Come vengono selezionati i giovani e quali sono i percorsi di carriera in un grande studio? Lo abbiamo chiesto a Gian Luca Zampa, partner di Freshfields Bruckhaus Deringer, Law-Firm britannica che in Italia conta 130 professionisti nelle sedi di Roma e Milano.

D: Mettiamoci nei panni di un neolaureato interessato a entrare in un grande studio. Cosa gli consiglia di fare?

R: Innanzitutto di raccogliere il maggior numero di informazioni al fine di crearsi una mappatura di questo nuovo “mondo legale” degli studi d’avvocati d’affari, identificando quegli studi che per attività, profilo, origine, maggiormente sembrano riflettere le sue aspirazioni.

D: Quali sono i requisiti fondamentali per voi?

R: Il curriculum è oggetto di una prima selezione, che considera massimo voto di laurea, preferibilmente conseguito in un ateneo prestigioso, percorso scolastico concluso nei tempi, ottima conoscenza della lingua inglese e una grande disponibilità al sacrificio. Aiuta anche la possibilità di mostrare esperienze di studio o di stage lavorativi all’estero. Il candidato selezionato viene contattato per un colloquio e, nell’arco di qualche settimana, è informato dell’esito. Inoltre, per quanto riguarda la nostra realtà, ogni anno anche il “Premio Freshfields”è una fonte di profili.

D: Di cosa si tratta?

R: Selezioniamo i giovani che abbiano dato ai loro studi un indirizzo commerciale e/o internazionale e interessati a intraprendere una carriera professionale nella stessa direzione. Una giuria composta da soci dello studio, professori universitari e legali d’impresa, ne seleziona tre che, oltre a un premio in denaro, ottengono uno stage remunerato da tre a sei mesi.

D: Quali sono le mansioni di un neolaureato nella vostra struttura?

R: Durante il praticantato, il giovane laureato ha la possibilità di maturare una preziosa esperienza. È importante che durante questa fase mostri decisione e motivazione: la carriera scelta è intellettualmente ed economicamente appagante, ma richiede molti sacrifici. E’ fondamentale anche una spiccata capacità relazionale, visto che il lavoro si svolge in team. Successivamente al superamento dell’esame di stato e al conseguimento del titolo, il neo avvocato diventa associate dello Studio, il che comporta un ruolo, una remunerazione e dei benefit differenti.


Scrivi un commento