CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

La specializzazione in cooperazione internazionale

29 apr 2009 Nessun commento
La specializzazione in cooperazione internazionale

Tra i master più interessanti in questo settore va annoverato il Master in Diritti Umani e Intervento Umanitario organizzato dall’Università di Bologna, che si propone di formare giovani operatori specializzati nella tutela dei diritti umani nelle istituzioni e organizzazioni italiane, internazionali, pubbliche e non governative.
Offrire una solida base economica e fornire una visione delle relazioni economiche esistenti tra i diversi paesi è, invece, il fine del Master Universitario Internazionale in Cooperazione ed Integrazione Economica Internazionale, organizzato dallo IUSS – Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia. Il corso ha una durata complessiva di otto mesi ed è aperto ai candidati in possesso di una laurea quadriennale o magistrale in economia o scienze sociali applicate.Le altre opportunità
L’Università di Roma Tre ripropone il Master Universitario di secondo livello in Peacekeeping & Security Studies, per fornire una preparazione completa a tutti coloro che intendono operare in ruoli riguardanti la promozione della pace e della solidarietà. In particolare, il master mira a creare figure professionali che siano in grado di svolgere funzioni di grande responsabilità all’interno di situazioni di crisi estremamente complesse. Il corso risulta significativo anche dal punto di vista umano grazie alla collaborazione di importanti istituzioni e organizzazioni nazionali e internazionali e alle testimonianze di esperti, civili e militari, che hanno operato e operano tuttora nelle zone più calde del pianeta.

Nello stesso ambito si muove il Master in Peacekeeping Management organizzato dall’Università degli Studi di Torino con l’intento di promuovere e supportare i valori della cooperazione e della pace in tutto il mondo attraverso il rispetto e la collaborazione fra società e culture diverse. Il corso ha la durata di un anno, si svolge interamente in lingua inglese e richiede pertanto una conoscenza avanzata della stessa ed è articolato in lezioni teoriche, seminari, testimonianze, workshop e role plays. In particolare, il corso offre ai suoi partecipanti la possibilità di usufruire di un innovativo approccio interdisciplinare in grado di combinare aspetti teorico-concettuali ad aspetti pratico-operativi. Nello specifico, i moduli previsti sono quattro: il primo rappresenta un’introduzione a temi e concetti fondamentali per l’analisi delle situazioni di crisi a livello locale e internazionale, con un focus particolare sulle dinamiche socio-culturali, economiche, storiche e legali; il secondo affronta l’analisi di settori strategici come la nascita del conflitto, la mediazione e la negoziazione, il management dell’emergenza e i processi di ricostruzione; il terzo prevede un workshop con esercitazioni pratiche; l’ultima parte è, infine, dedicata allo sviluppo di un progetto attinente alle tematiche trattate.


Scrivi un commento