CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

Prospettive per un neolaureato

15 gen 2010 Nessun commento
neolaureato

Delle possibilità di ingresso nel mercato della revisione e delle prospettive di carriera abbiamo parlato con Fabio Pompei, Partner responsabile Risorse Umane di Deloitte & Touche.

D: Quali sono i percorsi di carriera nel mondo della revisione?

R: L’ingresso in azienda avviene generalmente con contratti di apprendistato, al termine dei quali i giovani vengono assunti con contratti a tempo indeterminato. Ad esempio in Deloitte & Touche, accedono al ruolo di “senior”, vale a dire diventano già responsabili di team operativi presso i clienti. Dopo circa sei anni (ovviamente sempre in funzione dei livelli di performance conseguiti e misurati in processi di valutazione periodici), si diventa manager e poi dirigenti. Al vertice della carriera si diventa partner.

D: Quali sono le competenze e le qualità professionali ricercate in un candidato?

R: Sono i neolaureati in Economia e Commercio la fucina dei neo assunti delle società di revisione. La ricerca viene fatta solitamente nelle migliori Università italiane e sicuramente in tutte le Università dove l’azienda ha i suoi uffici, vista la grande copertura del territorio da parte delle Big Four della revisione. Certo, la buona votazione di laurea (soprattutto se conseguita in corso) è un prerequisito che fa la differenza, ma non è sempre sufficiente. La selezione, infatti, non si fonda solo sulla ricerca di una buona base di competenze tecniche ma anche sugli aspetti caratteriali, relazionali e motivazionali. Mentre i primi possono essere acquisiti con una formazione appropriata, per i secondi il percorso è più lungo e difficile. I professionisti lavorano costantemente in team e devono essere in grado di relazionarsi al meglio sia all’interno di questo, sia con i clienti, in un contesto spesso di grande pressione sul rispetto delle tempistiche e delle scadenze.

D: Come va la domanda di mercato nel settore (soprattutto guardando ai profili junior)?

R: Occupandosi di servizi professionali, tutte le società di revisione sono in costante ricerca di nuovi talenti, e la domanda di mercato non ha quindi in media risentito fortemente dell’attuale situazione economica. Stessa cosa vale per la formazione, che non può e non deve perdere la sua priorità all’interno dei piani d’investimento dell’azienda. Per esempio nel 2010 Deloitte & Touche continuerà a investire significativamente nell’inserimento dei neolaureati e nella loro formazione, rendendola sempre più vicina alle esigenze del mercato e alla crescita professionale delle proprie persone, con l’obiettivo di valorizzare al meglio i propri talenti.

D: Quali sono i livelli retributivi per junior e senior ?

R: Il giovane neo assunto entra nel settore con uno stipendio lordo di oltre 20mila euro annui. Una volta passati al contratto a tempo indeterminato, gli aumenti per i più meritevoli sono intorno al 15-20% annuo.


Scrivi un commento