CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

Obiettivo carriera internazionale

27 nov 2009 1 commento
carrierainternazionale

Il ruolo sempre più centrale svolto dalla Cooperazione allo Sviluppo e l’importanza assunta dai mercati internazionali hanno portato a una crescente richiesta di operatori con professionalità ben definite e al tempo stesso capaci di adattarsi in maniera flessibile alle diverse situazioni che si presentano.
Molto utile può risultare, quindi, la frequenza di un corso post-laurea, che aiuti a rendere più competitiva la propria formazione e ad essere in grado di rispondere efficacemente alle esigenze del mercato globalizzato.

Specializzarsi in Relazioni internazionali
Alma Mater Studiorum – Università di Bologna organizza un Master di secondo livello in Diplomazia e politica internazionale. Il corso, del costo di 4.500 €, è rivolto a laureati in possesso di laurea specialistica o quadriennale in economia, giurisprudenza, scienze politiche, storia e lingue. La durata è annuale e prevede un massimo di 25 partecipanti. Il percorso didattico mira a formare funzionari di organizzazioni internazionali, personale diplomatico e responsabili dei rapporti internazionali per Enti Pubblici e imprese.

Lo Iulm di Milano propone il Master di primo livello in Comunicazione per le Relazioni Internazionali (MICRI). Si tratta di un percorso rivolto soprattutto a studenti che abbiano mostrato una spiccata inclinazione per la comunicazione e le relazioni interpersonali, nonché per i temi legati alla politica, all’economia e al multiculturalismo. I partecipanti potranno, a seguito del conseguimento del diploma di Master, inserirsi nell’ambito delle multinazionali, del giornalismo, della pubblicità, del marketing e degli organismi internazionali e intergovernativi.

Lo Iuss – Istituto Universitario di Studi Superiori dell’Università di Pavia – organizza il Master Universitario Internazionale in Cooperazione allo sviluppo. Il corso, che si propone di formare esperti in questo settore in forte espansione, prevede sbocchi occupazionali presso l’Onu, l’Unione Europea, l’Ocse, la Banca Mondiale, le imprese che operano nei Paesi in via di sviluppo e le organizzazioni non governative di cooperazione internazionale. Il programma formativo prevede una prima fase teorica, svolta interamente in lingua inglese, della durata di 7 mesi che intende approfondire la conoscenza degli aspetti economici, sociali e gestionali relativi allo sviluppo ed alla cooperazione e una fase finale di stage della durata di 3-6 mesi.


Scrivi un commento