CareerNews.it   |   CareerTv.it   |   CarrieraIn.it   |   FormazioneIn.it   |   MasterIn.it

Suggerimenti per affrontare i test di personalità

14 ott 2009 Nessun commento
Suggerimenti per affrontare i test di personalita

Ogni test prevede una fase iniziale di presentazione delle istruzioni d’uso a cui attenersi per compilarlo in modo corretto, tuttavia, se continuate ad avere dubbi su come affrontarlo, non esitate a chiedete delucidazioni.
Ricordate che non si tratta di un test di matematica o di cultura generale: non esistono risposte giuste o sbagliate. Quello che i selezionatori valuteranno è se il profilo che emerge dalle vostre risposte è in linea con quanto cercato per ricoprire un determinato ruolo professionale. Gli atteggiamenti, le preferenze e i tratti di personalità non sono dunque giusti o sbagliati ma, di volta in volta, più o meno adatti ad assumere compiti e responsabilità proprie di una specifica figura inserita, a sua volta, in una specifica area aziendale.
È vostro diritto saperne di più. Se ne avete la possibilità (ad esempio, durante il secondo colloquio) fate domande sul risultato emerso. A volte sono i selezionatori stessi che, prendendo spunto dal profilo individuato dal test, vi chiedono ulteriori informazioni.
Avvicinatevi ai test con atteggiamento adeguato. Non pensiate che siano la bibbia dei selezionatori. Un bravo selezionatore vi valuterà sempre e solo anche sulla base di un questionario. Allo stesso tempo non ridicolizzate i test. Non sono perfetti, questo è certo, così come è assodato che valutare la personalità è un compito difficoltoso. Non crediate però che questi strumenti (ci riferiamo unicamente a quelli riconosciuti dalla comunità scientifica e dalle associazioni/ordini di professionisti che li utilizzano) non siano stati costruiti e testati in osservanza di tutte le regole metodologiche e statistiche proprie di un rigoroso approccio scientifico, e che qualcosa di voi non possano riuscire ad affermarlo con una certa attendibilità.


Scrivi un commento